Sigillante per galvanica Finigard 113

Finigard 113 è un sigillante per galvanica della linea di sigillanti Finigard di Coventya.
Il sigillante galvanico Finigard 113 è una finitura organo-minerale che offre un’eccezionale resistenza alla corrosione e un controllo sul coefficiente di attrito stabile durante il montaggio su acciaio nei trattamenti galvanici.

Funzionalità chiave del sigillante Finigard 113

I sigillanti Finigard possiedono proprietà specifiche che rendono questa linea un’ottima soluzione di finitura nei processi di zincatura elettrolitica. Vediamo di seguito le proprietà del sigillante galvanico Fingard 113, in uso da Elettrogalvanica:

  • Coefficiente di attrito di 0,10 – 0,16 (serraggio su acciaio, metodo di prova DIN 946)
  • Resistenza alla corrosione anche dopo un trattamento termico a 120 °C per 24 ore – con un deposito minimo di 8 micron di zinco-nichel
  • Assenza di corrosione bianca fino a 240 ore di esposizione a nebbia salina (ISO 9227)
  • Assenza di corrosione rossa fino a 720 ore di esposizione alla nebbia salina
  • Resistente ai fluidi automobilistici
Finigard 113 - coefficiente di attrito

Applicazione del sigillante per galvanica Finigard 113

Il sigillante galvanico Finigard 113 è stato progettato per fornire valori di attrito costanti su un’ampia varietà di parametri di applicazione, substrati e tipi di elementi di fissaggio.

Seguire le seguenti indicazioni nell’utilizzo dei sigillanti Finigard permette di ottenere i migliori risultati.

  • La concentrazione di formazione per del sigillante Finigard 113 è del 75-100%
  • In genere non è richiesta una doppia immersione
  • Modificare le direzioni di rotazione non è necessario, ma può migliorare l’uniformità (1 minuto in senso orario / 1 minuto in senso antiorario)
  • Le parti preriscaldate (30-40 °C / 85-105 °F) aiutano a penetrare / bagnare per i migliori risultati
  • A seconda del tipo di parti e del tipo di cestello, tutte le parti devono ruotare tra 8 e 10 m/s. Questo è circa 250 RPM per un cesto di 60-70 cm di diametro
  • In ogni caso, sono necessari test di applicazione con una decina di test. Si raccomanda un piano statistico di esperimenti
  • Per dadi o rondelle si consiglia l’uso di fasi inclinate

Correlazione tra RPM e Forza Centrifuga

Sigillante Finigard 113 - Relazione tra RPM e Forza Centrifuga

• La forza g applicata (= forza centrifuga relativa RCF) determina il peso del
rivestimento del FINIGARD
• L’RPM varia a seconda del diametro del cesto
• Maggiore è il cestello, minori saranno le rotazioni al minuto
• Per la maggior parte delle applicazioni 22 RCF può essere utilizzato come valore target